Webinar UpAgain-Quali controlli sono consentiti sui dipendenti durante la fase 2 dell’emergenza COVID-19 ai sensi della normativa privacy e labour?

Con l’inizio della fase 2 dell’emergenza COVID-19, l’attività nelle aziende italiane sta riprendendo e le statistiche sul numero di contagi stanno fornendo dati confortanti. Le imprese, tuttavia, avvertono l’esigenza di ridurre al minimo i rischi poiché un mancato controllo potrebbe ulteriormente danneggiare una situazione economica già difficile dopo gli ultimi mesi di lockdown. Il protocollo condiviso del 24 aprile 2020 ha dato delle indicazioni sulle misure che possono essere adottate e il Garante per la protezione dei dati personali ha anche fornito indicazioni con le sue FAQ. Non ci sono state però indicazioni chiare riguardo a quali test, informazioni e tecnologie possano essere usate per limitare il rischio di contagio. Allo stesso tempo, la presenza di un accordo sindacale non può essere di per se sufficiente per consentire misure che potrebbero essere in contrasto con disposizioni di legge. Alcune aziende stanno analizzando il problema da un punto di vista unicamente giuslavoristico, mentre altre solo in relazione alle implicazioni relative alla normativa privacy. Questi approcci purtroppo a volte non consentono un’analisi completa delle problematiche, lasciando aperti possibili “gap” che potrebbero essere oggetto di contestazione.

Con questo webinar, organizzato nell’ambito del programma UpAgain con cui DLA Piper si propone di accompagnare le aziende verso la ripresa, gli esperti di diritto del lavoro e di privacy e nuove tecnologie dello studio cercheranno di colmare questo “gap” analizzando – con un approccio in stile “storytelling” – i vari scenari che si possono prospettare, identificando le relative problematiche e suggerendo le azioni da adottare per minimizzare il rischio di contestazione.

Il webinar avrà luogo venerdì 15 maggio alle ore 10:30, per registrarsi si può mandare un’email ad eventi@dlapiper.com