Le conclusioni dell’Avvocato Generale sulla proteggibilità della bicicletta pieghevole Brompton

Il 6 febbraio 2020, l’Avvocato Generale M. Campos Sánchez-Bordona ha presentato le proprie conclusioni nell’ambito del procedimento C-833/18, che vede contrapposti, da una parte, Brompton Bicycle Ltd (nota produttrice di biciclette pieghevoli) e, dall’altra, la società coreana Get2Get che produce biciclette analoghe a cui viene addebita una violazione dei diritti d’autore. Il giudice del rinvio (Tribunal de l’entreprise de Liège) ha chiesto alla Corte di Giustizia di chiarire se una bicicletta, il cui sistema di piegatura era tutelato da un brevetto oggi estinto, possa essere qualificata come opera suscettibile di protezione mediante diritto d’autore.

In particolare, viene chiesto se tale protezione sia esclusa quando la forma dell’oggetto sia “necessaria per pervenire a un risultato tecnico” e quali criteri debbano applicarsi ai fini di tale valutazione. L’Avvocato Generale ha sottolineato che i disegni la cui configurazione è determinata unicamente da ragioni tecniche e che non lasciano spazio all’esercizio della libertà creativa non possono beneficiare della tutela del diritto d’autore. Al contrario, il fatto che un disegno presenti alcuni elementi funzionali non lo priva a priori di tale tutela. In particolare, per stabilire se le caratteristiche concrete della forma di un prodotto siano determinate unicamente dalla sua funzione tecnica, l’Avvocato Generale chiarisce che il giudice competente dovrà tenere conto di tutte le circostanze oggettive rilevanti di ogni singolo caso (es. l’esistenza di un brevetto o di un modello anteriori, l’efficacia della forma per ottenere il risultato tecnico e la volontà di conseguirlo).

Infine, l’Avvocato Generale ha sottolineato che i casi più problematici sono quelli dei disegni che coniugano caratteristiche funzionali e artistiche, concludendo che siffatti disegni misti non dovrebbero essere esclusi dalla tutela del diritto d’autore a priori, il che succederà, invece, quando gli elementi funzionali prevalgano su quelli artistici fino al punto che questi ultimi diventino irrilevanti.