Guida sul metaverso, gli NFT e le loro problematiche legali di DLA Piper

Il metaverso e gli NFT pongono nuove problematiche legali e i professionisti del dipartimento di Intellectual Property & Technology dello studio legale DLA Piper hanno analizzato i più rilevanti in questa guida.

Secondo l’analisi di Bloomberg e i dati di Newzoo, IDC, PWC, Statista e Two Circles, le opportunità di guadagno del metaverso a livello mondiale potrebbe avvicinarsi a 800 miliardi di dollari nel 2024, contro i circa 500 miliardi di dollari del 2020. Il principale mercato sarà per i produttori di giochi online e di hardware di gioco che potrebbe superare i 400 miliardi di dollari nel 2024, ma tutti i mercati saranno impattati.

Ci troviamo in un periodo storico simile a quello in cui si è affermato l’Internet. Inizialmente veniva visto con enorme diffidenza, poi abbiamo avuto la dot-com bubble e ora sta evolvendo verso la next big thing che probabilmente sarà il metaverso.

Come passiamo una quantità notevole del nostro tempo navigando su Internet o sui social media tramite il nostro dispositivo mobile, è probabile che in un paio d’anni utilizzeremo sistemi di AR per socializzare, effettuare acquisti e lavorare nel metaverso.

Ogni business si sta rendendo conto di non poter ignorare il fenomeno degli NFT e del metaverso, ma solo pochè aziende conoscono approfonditamente le criticità legali che possono emergere con l’ingresso in questo mercato.

In questi ultimi anni abbiamo avuto la fortuna di lavorare su numerosi progetti su NFT e metaverso. Quindi, per poter supportare le aziende in questo nuovo mercato, abbiamo cercato di comunicare la nostra esperienza di questi anni, affrontando alcune delle problematiche legali più rilevanti quali:

  • la tutela dei diritti dei marchi, brevetti e copyright nel metaverso e la loro concessione in licenza che nasconde il rischio di una perdita di controllo degli stessi, qualora non si tenga conto del contesto virtuale e globale in cui i diritti sono sfruttati;
  • la tutela e valorizzazione dei dati in un mondo virtuale che per definizione è invasivo, soprattuto qualora ci siano funzionalità di gaming, e può rappresentare un terreno di conquista per i cybercriminali;
  • la commercializzazione dei beni reali e virtuali con l’m-commerce, i pagamenti in cryptovaluta e gli smart contracts;
  • le attività di marketing e di influencer marketing che rischiano di essere poco trasparenti in un contesto così immersivo.

Questa la guida realizzata da DLA Piper sulle problematiche legali relative al metaverso e agli NFT non vuole intendersi esaustiva di tutte le questioni legali che possono emergere in collegamento con il metaverso, ma fornire delle indicazioni su come gestire i contesti più frequenti e degli spunti di riflessione.

La guida è disponibile in italiano QUI e in inglese QUI

Buona lettura,

Il Team di Intellectual Property & Technology dello studio legale DLA Piper

Sullo stesso argomento, si possono leggere numerosi articoli su questo blog QUI