L’EBA pubblica un report sull’implementazione delle SCA da parte dei PSP

Il report sull’implementazione delle SCA svela il livello di disponibilità dei PSP ad applicare l’autenticazione forte del cliente per le operazioni di pagamento basate su carte di commercio elettronico.

L’EBA ha pubblicato un report riguardante i dati dei fornitori di servizi di pagamento (PSP) e la loro disponibilità ad applicare l’autenticazione forte del cliente per le operazioni di pagamento basate su carte di commercio elettronico.

Le SCA (Strong Customer Authentication), quale sistema di autenticazione del cliente tramite un sistema multifattoriale, sono state introdotte dalla Direttiva (UE) 2015/2366 sui sistemi di pagamento (PSD2) come requisito per i pagamenti online, al fine di limitare il più possibile atti fraudolenti da parte di terzi non autorizzati, aumentando così la fiducia degli acquirenti e la loro predisposizione allo shopping online. Dal report dell’EBA risulta che siano stati registrati progressi significativi negli ultimi 9 mesi per quanto riguarda l’implementazione della SCA nelle transazioni di pagamento basate su carte, risultato auspicato considerata la crescita imponente dell’e-commerce negli ultimi anni.

Le analisi effettuate dell’Osservatorio eCommerce B2c del Politecnico di Milano – compiute tramite survey, interviste e studi di caso su un campione di 350 tra i primi operatori di eCommerce B2c rappresentativi di più del 95% del mercato – avevano già da tempo rivelato la crescita del mercato di € 3,8 miliardi nel 2019 rispetto al 2018, con acquisti online superiori a € 27,4 miliardi (pari a un aumento del 16%). Quest’anno, il trend non cambierà rotta: le prime stime rivelate dall’Osservatorio prevedono un incremento del +18% che porterà i prodotti a raggiungere i € 30,6 miliardi di transato, derivante per il 38% dal settore del food&grocery, dal 26% da quello dell’abbigliamento e accessori, +20% dal beauty e così via.

In questo panorama, i positivi risultati dell’analisi dell’EBA potrebbero lasciar sperare in un ulteriore aumento del commercio online negli anni a venire. In particolare, il report – che mostra un’analisi realizzata sulla base di una serie di indicatori riportati nel parere EBA del 2019 sulla scadenza per la migrazione alla conformità SCA per l’e-commerce basato su carte – fornisce risultati promettenti circa l’acquisizione della SCA da parte dei PSP, da settembre 2019 ad aprile 2021. I risultanti rivelano che:

  • il 99% dei commercianti europei sono in grado di dare seguito alla SCA;
  • il 94% delle carte di pagamento europee sono abilitate alla SCA;
  • il 92% delle richieste di autenticazione basate su carta per l’e-commerce segnalate dagli acquirenti sono conformi ai requisiti della SCA;
  • l’87% delle transazioni di pagamento di e-commerce basate su carta e segnalate dagli emittenti sono conformi ai requisiti della SCA.

Su un simile argomento può essere interessante l’articolo “Cambia la disciplina dei siti web per il confronto tra le offerte relative ai conti di pagamento”.