AGCom: Consultazione sulle linee guida per le condizioni di accesso wholesale alle reti a banda ultra-larga destinatarie di contributi pubblici

L’AGCom ha avviato un “procedimento concernente le Linee guida per le condizioni di accesso wholesale alle reti a banda ultra-larga destinatarie di contributi pubblici”Lo scorso 7 ottobre 2021, è stata pubblicata la Delibera n. 294/21/CONS con cui l’AGCom ha dato avvio ad un “procedimento concernente le Linee guida per le condizioni di accesso wholesale alle reti a banda ultra-larga destinatarie di contributi pubblici” nonché ad una consultazione pubblica avente ad oggetto le medesime Linee guida.

Le “Linee guida per le condizioni di accesso wholesale alle reti a banda ultra-larga destinatarie di contributo pubblico con modello ad incentivo” (Allegato B alla Delibera), che si applicano a tutti i servizi di accesso wholesale sia attivi che passivi, indipendentemente dalla tecnologia sottostante e dalla natura del soggetto che realizzerà e gestirà le infrastrutture previste dal “Piano Italia a 1 Giga”, si propongono di “individuare i servizi di accesso wholesale che il beneficiario di finanziamenti pubblici dovrà rendere disponibili agli operatori terzi e di declinare le relative condizioni di offerta”, in modo tale da garantire “un’effettiva apertura dell’infrastruttura di rete realizzata con investimenti pubblici” nonché “la replicabilità delle offerte al dettaglio da parte degli operatori presenti nei mercati a valle”. In tale ottica, le Linee guida sono destinate alle Stazioni appaltanti e agli aggiudicatari dei bandi per la realizzazione delle infrastrutture al fine, rispettivamente, di indirizzare la redazione dei bandi di gara e di individuare le modalità di accesso alle reti.

I soggetti che parteciperanno alla consultazione pubblica sono invitati a presentare “valutazioni, osservazioni e suggerimenti” rispetto alle proposte contemplate dalle Linee guida, che riguardano:

  • le condizioni generali per l’accesso alle infrastrutture che saranno realizzate in attuazione del Piano “Italia a 1 Giga”;
  • l’individuazione di un “set minimo di servizi di accesso wholesale” all’infrastruttura di rete che gli aggiudicatari saranno tenuti ad offrire;
  • l’individuazione dei prezzi dei servizi di accesso wholesale e la procedura per la loro approvazione;
  • le modalità di applicazione del principio di non discriminazione nell’accesso alle infrastrutture finanziate;
  • l’individuazione di altre condizioni relative ai servizi di accesso wholesale quali la corretta attuazione del principio di trasparenza da parte del soggetto aggiudicatario, nonché l’indicazione agli operatori terzi dei punti di consegna dei servizi di accesso alla rete finanziata.

La data prevista per la conclusione del procedimento e della relativa consultazione pubblica è il 30 novembre 2021.

Su un simile argomento può essere interessante l’articolo “Avviata la consultazione pubblica avente ad oggetto il Piano “Italia a 1 Giga”.