by

Il Dott. Ghiglia del Garante privacy esprime le sue preoccupazioni sull’intelligenza artificiale generativa e la necessità di una regolamentazione adeguata.

Il Dott. Agostino Ghiglia, membro del Collegio del Garante per la protezione dei dati personali, ha discusso nel podcast “Diritto al Digitale” con gli Avvocati Giulio Coraggio e Tommaso Ricci dello studio legale DLA Piper dell’intelligenza artificiale generativa e della regolamentazione della privacy in questo ambito.

Il Dott. Ghiglia ha discusso dell’indagine conoscitiva sull’intelligenza artificiale generativa svolta dal Garante Privacy. Quindi, il Dott. Ghiglia ha espresso la sua opinione sulla bozza di AI Act, che richiama l’obbligo di conformarsi alla normativa privacy senza introdurre alcun regime speciale al riguardo.

La discussione ha poi affrontato il problema circa la necessità di un approccio olistico alla valutazione della conformità dei sistemi di AI che tenga conto dei rischi privacy, ma anche etici, IP e degli standard ISO.

Infine è stato analizzato se gli impegni assunti da Open AI a seguito del provvedimento del Garante si possa considerare un punto di riferimento per tutte le aziende rispetto alla conformità privacy dei sistemi di AI.

Trovate di seguito l’episodio del podcast:

Inoltre, è possibile ascoltare l’episodio in formato podcast di seguito e su Apple PodcastsGoogle PodcastsSpotify e Audible

Su di un simile argomento, può essere interessante questo episodio del podcast “L’On. Benifei sulla approvazione dell’AI Act da parte del Parlamento europeo“.

(Visited 367 times, 1 visits today)
Close Search Window