Nuove linee guida EUIPO per l’esame di marchi e design

Pubblicate da EUIPO le nuove linee guida per l’esame di marchi e design che danno spunti interessanti per la futura strategia delle imprese.
Di recente è entrata in vigore l’ultima edizione delle linee guida per l’esame dei marchi dell’Unione europea (EUTM) e dei disegni e modelli comunitari registrati (RCD), in seguito all’approvazione da parte del direttore esecutivo del EUIPO, l’Ufficio per la Proprietà Intellettuale dell’Unione europea, rilasciata in data 8 febbraio 2021 con la decisione EX-21-1.

Tali linee guida riflettono l’attuale prassi seguita dall’EUIPO in materia di marchi, disegni e modelli e fungono da principale punto di riferimento sia per il personale incaricato delle varie procedure, sia per gli utenti dei servizi. Esse vengono generalmente revisionate una volta all’anno in modo da adeguarle agli ultimi sviluppi della prassi dell’EUIPO. Le linee guida di quest’ultimo coprono gli scenari più frequentemente riscontrati e contengono istruzioni generali da adattare alle particolarità dei casi concreti. Pertanto, esse non sono da qualificare come atti giuridici, quanto più come regole di condotta autoimposte e adottate attraverso una decisione amministrativa.

La presente edizione è stata fatta coincidere con l’entrata in vigore di due recenti decisioni del direttore esecutivo dell’EUIPO stesso, la EX-20-9 e la EX-20-10, volte ad aggiornare la disciplina rispettivamente in materia di comunicazione per via elettronica e quella relativa a specifiche tecniche per gli allegati presentati su supporti di dati.

Da sottolineare che, laddove si acceda alle linee guida dal sito web dell’EUIPO, attraverso la funzione “mostra modifiche”, sarà possibile evidenziare i cambiamenti apportati dall’ultima versione, così da poterli confrontare con l’edizione precedente. A riguardo, maggiori informazioni sulle principali modifiche introdotte sono disponibili nell’edizione di febbraio 2021 di Alicante News.

Al fine di facilitare il ricorso alle linee guida, l’EUIPO permette di consultarne la versione aggiornata nelle cinque lingue di lavoro dell’Ufficio (inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo). Inoltre, esse saranno rese disponibili anche nelle altre 18 lingue ufficiali dell’UE durante il corso del 2021.

Su un simile argomento, può essere interessante l’articolo: “L’EUIPO definisce i criteri di valutazione del carattere distintivo dei marchi sonori”.