Pubblicato il nuovo Bando relativo al Piano Italia 5G

Infratel ha pubblicato il nuovo Bando relativo al Piano Italia 5G per la concessione di contributi pubblici per la realizzazione di nuove infrastrutture di rete idonee a fornire servizi radiomobiliIl 20 maggio 2022, Infratel ha pubblicato il nuovo Bando relativo al Piano Italia 5G avente ad oggetto la concessione di contributi pubblici per la realizzazione di nuove infrastrutture di rete per la fornitura di servizi radiomobili.

L’obiettivo del Piano Italia 5G è di incentivare la diffusione di reti mobili in tecnologia 5G che siano in grado di garantire una velocità di connessione di almeno 150 Mbit/s in downlink e 30 Mbit/s in uplink nelle cosiddette aree a fallimento di mercato, ossia quelle aree del territorio italiano nelle quali non è presente, né lo sarà nei prossimi cinque anni, alcuna rete idonea a fornire connettività a 30 Mbit/s in tipiche condizioni di punta del traffico.

Si ricorda che il 21 marzo 2022 Infratel aveva pubblicato i due Bandi relativi al Piano Italia 5G, previsto nell’ambito della “Strategia italiana per la Banda Ultra Larga – Verso la Gigabit Society”.

I due bandi avevano ad oggetto, rispettivamente, l’erogazione di finanziamenti per la realizzazione di nuove infrastrutture di rete idonee a fornire servizi radiomobili con le caratteristiche sopra descritte e la concessione di contributi pubblici per la realizzazione di rilegamenti in fibra ottica di siti radiomobili in backhaul.

Da quanto si apprende dalle fonti di stampa, per la gara relativa al primo bando non sono state presentate offerte. Da qui la pubblicazione del nuovo Bando in commento, il quale presenta alcune differenze rispetto a quello precedente.

In estrema sintesi, i principali cambiamenti che caratterizzano il nuovo Bando attengono all’importo dei finanziamenti che potrà complessivamente essere erogato e agli obblighi di copertura gravanti in capo agli operatori.

In particolare, il valore massimo del contributo che potrà essere erogato in relazione ai sei lotti che formano oggetto del Bando è complessivamente pari a € 567.043.033; con il precedente Bando invece erano stati allocati fondi pubblici per un valore complessivo di circa 949 milioni di euro.

Secondo quanto previsto dal nuovo Bando, gli operatori dovranno garantire la copertura di circa il 40% delle aree contemplate dal Bando, mentre con il precedente Bando veniva richiesta una copertura di circa l’80% del totale.

Invariata è la previsione che i contributi pubblici che potranno essere concessi con l’aggiudicazione del Bando siano limitati alla misura massima del 90% delle spese per la realizzazione dei progetti finanziati.

Resta inoltre inalterata la previsione secondo cui i lavori per la realizzazione dell’infrastruttura necessaria per l’attivazione dei servizi dovranno essere completati entro il 30 giugno 2026.

Il termine per la presentazione delle offerte è invece previsto al 10 giugno 2022.

Su questo argomento può essere interessante l’articolo: “Pubblicati i Bandi relativi al Piano Italia 5G”.