Stanziato un fondo da € 20 milioni per sostenere le PMI nella protezione della proprietà intellettuale

Commissione UE e EUIPO hanno stanziato un fondo da 20 milioni per sostenere le PMI nella protezione della proprietà intellettuale.

La Commissione UE e l’EUIPO hanno lanciato un fondo da 20 milioni di euro, chiamato “Ideas Powered for Business SME Fund”, al fine di sostenere e aiutare le piccole e medie imprese (PMI) con sede nell’Unione Europea a sfruttare pienamente i propri diritti di proprietà intellettuale.

In particolare, possono accedere a detto fondo tutte le imprese che rientrano nella definizione di PMI ai sensi della normativa comunitaria e, in particolare, della Raccomandazione 2003/361. Quest’ultima, in particolare, chiarisce all’art. 2 che la categoria delle microimprese, delle piccole imprese e delle medie imprese è costituita da imprese che occupano meno di 250 persone, il cui fatturato annuo non supera i 50 milioni di euro oppure il cui totale di bilancio annuo non supera i 43 milioni di EUR. Tra queste, un’impresa che occupa meno di 50 persone e realizza un fatturato annuo o un totale di bilancio annuo non superiori a 10 milioni di euro è definita “piccola impresa”, mentre quella che occupa meno di 10 persone e realizza un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiori a 2 milioni di euro è definita “microimpresa”.

Nello specifico, il piano prevede sostegno finanziario per le piccole e medie imprese sotto forma di rimborsi per le spese sostenute al fine di registrare marchi e design. Sono rimborsabili anche le attività legate alla cd. IP scan, ossia le consulenze volte ad identificare il valore del patrimonio relativo alla proprietà intellettuale dell’azienda al fine definire strategicamente come proteggerla. I rimborsi arrivano fino ad un importo massimo di 1.500 euro per ciascuna impresa.

Nel corso del 2021 vi saranno cinque finestre nelle quali sarà possibile presentare le domande. La prima di queste apre l’11 gennaio e verrà chiusa il 31 gennaio. I requisiti, le tempistiche e altre informazioni rilevanti per il programma possono già essere consultati attraverso l’hub “Ideas Powered for Business“.

Su di un simile argomento può essere interessante l’articolo: “Un action plan della Commissione europea sulla proprietà intellettuale”.