Novità su qualità dei servizi e carte dei servizi di comunicazioni mobili e personali

Con la delibera n. 118/21/CONS l’AGCom ha novellato la delibera n. 154/12/CONS recante disposizioni in materia di qualità e carte dei servizi di comunicazioni mobili e personali. Con la delibera n. 154/12/CONS, l’AGCom ha stabilito disposizioni e criteri relativi alla qualità e alle carte dei servizi che gli operatori di comunicazione mobile sono tenuti a seguire al fine di garantire che gli utenti finali abbiano accesso ad informazioni complete, comparabili e di facile consultazione. Gli articoli 8 e 10 di tale delibera prevedono la realizzazione a cadenza annuale di due campagne di misura sul campo (c.d. drive test) statiche e di campagne dinamiche (ossia misure della qualità del servizio dati condotte in condizioni di mobilità), finalizzate alla valutazione della qualità del servizio dati a banda larga e delle prestazioni delle reti mobili che lo implementano.

In particolare, la delibera n. 118/21/CONS ha introdotto gli articoli 13 e 14 nella delibera n. 154/12/CONS, con cui ha rispettivamente dettato i criteri di attuazione del drive test per il 2021 di misura della qualità del servizio dati a banda larga e previsto lo svolgimento di un’altra campagna sperimentale di misura della qualità del servizio di connettività ad Internet da reti mobili 5G per l’anno 2021.

La campagna di misura sul campo della qualità del servizio dati a banda larga per l’anno 2021 di cui al nuovo articolo 13 si espleterà su 45 città, utilizzando punti di misura statici e dinamici. In particolare, le misure di drive test statiche verranno attuate su 10 città, rappresentative di 10 diverse regioni italiane; mentre le misure di drive test dinamiche saranno attuate su altre 35 città, rappresentative delle 20 regioni italiane. In continuità con le campagne precedenti, tale campagna avrà come target le reti ultra broadband di nuova generazione 4G/LTE.

La campagna sperimentale di cui all’articolo 14 si espleterà contestualmente alla campagna prevista all’articolo 13 e prevede la misurazione della qualità del servizio di connettività ad Internet da reti mobili 5G sulla base della copertura relativa a tale tecnologia raggiunta dagli operatori al momento della campagna. Il drive test si svolgerà nelle 10 città oggetto di misure statiche per la campagna di misura sul campo della qualità del servizio dati a banda larga per l’anno 2021. Gli operatori di reti e servizi di comunicazioni mobili e personali, dotati di infrastrutture di rete, elaboreranno congiuntamente, con la supervisione della Direzione Tutela del Consumatori dell’AGCom ed entro due mesi dall’entrata in vigore della delibera n. 118/21/CONS, un allegato tecnico che descriva l’algoritmo da utilizzare per ciascuna misura dello scenario di chiamata o connessione e per ciascuna piattaforma tecnologica. A differenza dei risultati relativi alla campagna di cui all’articolo 13, i risultati della campagna sperimentale per il 5G non verranno resi pubblici ma saranno mantenuti nella disponibilità dell’AGCom e degli operatori misurati ad uso esclusivamente interno.

Su un simile argomento può essere interessante l’articolo “Obbligo di servizio GSM nelle bande 900 e 1800 MHZ fino al 30 giugno 2022: l’Agcom avvia una consultazione pubblica”.