L’EUIPO sulla legittimazione attiva in tema di DOP

Con una recente decisione la Quinta Commissione di Ricorso dell’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale (di seguito, “EUIPO”) ha affrontato il tema della legittimazione attiva di un gruppo di produttori ad azionare una DOP per formaggi e dell’ammissibilità di documenti presentati in sede di ricorso. La pronuncia in esame è inquadrata nell’ambito del procedimento di ricorso n. R1939/2021-5 “Halime(fig.)”/“Xαλλουμι”(Halloumi) o “Hellim”. Continua a leggere “L’EUIPO sulla legittimazione attiva in tema di DOP”

Come gestire il riferimento a DOP e IGP quando c’è incorporazione in prodotti trasformati

L’incorporazione in un prodotto alimentare di un prodotto che beneficia di una DOP o di una IGP è uno sbocco importante per i prodotti di qualità, ma occorre assicurarsi che nell’etichettatura dell’alimento i riferimenti alla DOP o all’IGP siano effettuati in buona fede e non inducano in errore il consumatore. Continua a leggere “Come gestire il riferimento a DOP e IGP quando c’è incorporazione in prodotti trasformati”

Indicazioni geografiche: stop CGUE ai nomi evocativi, quali Champagne, ma rimane incertezza

Con sentenza del 9 settembre 2021, la Corte di Giustizia UE ha deciso che la normativa europea riconosce una protezione ad ampio raggio alle indicazioni geografiche, estendendosi anche a tutti i servizi e nomi evocativi che sfruttano indebitamente la notorietà di un prodotto DOP o IGP. Continua a leggere “Indicazioni geografiche: stop CGUE ai nomi evocativi, quali Champagne, ma rimane incertezza”