La CGUE si pronuncia sulla commercializzazione del cannabidiolo tra Stati Membri

La Corte di Giustizia (CGUE) ha stabilito che uno Stato membro non può vietare la commercializzazione del cannabidiolo (CBD) legalmente prodotto in un altro Stato membro, qualora sia estratto dalla pianta di Cannabis sativa nella sua interezza e non soltanto dalle sue fibre e dai suoi semi. La Corte ha però precisato che tale divieto può essere giustificato da un obiettivo di tutela della salute pubblica, ma non deve eccedere quanto necessario per il suo raggiungimento. Continua a leggere “La CGUE si pronuncia sulla commercializzazione del cannabidiolo tra Stati Membri”

Avete una metodologia per valutare i trasferimenti di dati extra SEE dopo la sentenza Schrems II?

Una metodologia per valutare la conformità del trasferimento di dati personali ai criteri stabiliti nella sentenza Schrems II è diventata un elemento essenziale del programma di accountability ai sensi del  GDPR di qualsiasi azienda. Continua a leggere “Avete una metodologia per valutare i trasferimenti di dati extra SEE dopo la sentenza Schrems II?”

La rilevanza del legal design per le aziende con Stefania Passera

Stefania Passera è considerata una delle fondatrici del legal design a livello mondiale e in questo podcast discute con Giulio Coraggio e Deborah Paracchini dello Studio Legale DLA Piper di cos’è il legal design, dei benefici che può portare alle aziende nei rapporti con i propri clienti, a livello reputazionale e addirittura in termini di aumento delle vendite. Continua a leggere “La rilevanza del legal design per le aziende con Stefania Passera”

Il garante privacy inglese infligge una sanzione per assenza di misure di sicurezza adeguate

Il garante privacy inglese ha inflitto una sanzione pecuniaria di 1,25 milioni di sterline ai sensi del GDPR per non aver implementato le misure di sicurezza adeguate tali da contrastare il cyberattacco che nel 2018 ha coinvolto 9,4 milioni di utenti europei. Continua a leggere “Il garante privacy inglese infligge una sanzione per assenza di misure di sicurezza adeguate”

Il Parlamento europeo vota contro il “veggie burger ban” nell’etichettatura di prodotti a base vegetale

Il Parlamento Europeo ha deliberato sul veggie burger ban, i.e. l’etichettatura di prodotti a base vegetale e di quelli sostitutivi della carne e dei prodotti lattiero-caseari. In merito ai primi, ha rigettato l’emendamento proposto, che permette di mantenere le denominazioni attuali, mentre ha approvato un testo più restrittivo riguardo ai secondi. Continua a leggere “Il Parlamento europeo vota contro il “veggie burger ban” nell’etichettatura di prodotti a base vegetale”

Quattro garanti della privacy tedeschi apprezzano le clausole aggiuntive proposte da un operatore per i trasferimenti dei dati dopo la sentenza Schrems II

La decisione di un tech giant di adottare clausole aggiuntive per il trasferimento dei dati dopo la sentenza Schrems II è stata elogiata dalle autorità tedesche per la tutela della privacy e potrebbe innescare un effetto domino. Continua a leggere “Quattro garanti della privacy tedeschi apprezzano le clausole aggiuntive proposte da un operatore per i trasferimenti dei dati dopo la sentenza Schrems II”

La validità del consenso alla conservazione di dati personali nei contratti di fornitura di servizi di telecomunicazione

Il garante privacy rumeno infligge un’ammenda a un operatore di telecomunicazione per la raccolta e la conservazione di dati personali dei clienti senza il loro consenso espresso. Continua a leggere “La validità del consenso alla conservazione di dati personali nei contratti di fornitura di servizi di telecomunicazione”